fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Curiosità

Gruppo Meregalli guarda al futuro e sigla un accordo con Winelivery

Gruppo Meregalli guarda al futuro e sigla un accordo con Winelivery

Curiosità
Quando è davvero il caso di dire che la tradizione si sposa con l’innovazione. Winelivery, ‘l’unica app per bere’, azienda che sta rivoluzionando il concetto di distribuzione e comunicazione nel mondo del beverage, sigla un accordo con Gruppo Meregalli. E’ proprio il caso di dire che la tradizione sposa l’innovazione. Gruppo Meregalli è un’azienda che rappresenta da più di 160 anni un’eccellenza nel mondo della distribuzione di vino e spiriti, presente in tutto il territorio italiano attraverso più di 12.000 clienti HoReCa. Una storia importante che non potrebbe essere narrata se alle redini dell’azienda non ci fossero sempre state persone lungimiranti, capaci di cogliere il valore dell’innovazione e del cambiamento. Questa generazione non è da meno: in un mondo che si orienta se
Tappi per vino a vite e sintetici, che orrore! …. O forse no?

Tappi per vino a vite e sintetici, che orrore! …. O forse no?

Curiosità
Ammettiamolo: abbiamo affrontato anni di discussioni e perplessità circa il miglior materiale per i tappi delle nostre care bottiglie di vino e ancora siamo cittadini della terra di mezzo, confusi come le zanzare a Novembre, neutrali come la Svizzera… Simpatizzanti del sughero come l’italica tradizione ci suggerisce, ma è effettivamente meglio o dobbiamo iniziare a mettere in dubbio le nostre convinzioni a favore dei più moderni tappi sintetici e/o a vite? Avvistata una bottiglia con tappo a vite, questa verrà immediatamente posizionata nel nostro scompartimento vino mentale a metà fra le “vere” etichette, quelle buone con il tappo in sughero, ed il vino in brik, polo negativo indiscusso. Chiarissimo, siamo fan della vite ma, per l’amore del cielo, del tappo a vite giammai. E c
Viaggio nella Champagne: grandi e piccole aziende a confronto

Viaggio nella Champagne: grandi e piccole aziende a confronto

Bollicine, Champagne, Curiosità
Scopri le differenze tra i giganti dello Champagne e i piccoli viticoltori, per scegliere al meglio la tua prossima bottiglia e fare un figurone con gli amici! Quando si parla di vino, la zona dello Champagne è una delle più riconosciute e apprezzate in tutto il mondo. Questo splendido paradiso situato a nord est della Francia è costellato da moltissime realtà vinicole, che convivono tra loro e ogni anno raggiungono eccellenze assolute nella produzione di spumanti metodo classico. Ma quali sono le principali differenze tra questi produttori? Se consideriamo solo le aziende che imbottigliano e rivendono champagne, possiamo individuare due categorie: Négociant Manipulant: fanno parte di questo gruppo le aziende che non riescono a soddisfare i bisogni produttivi attraverso i soli
Ambiente, fresca o ghiacciata? Ad ogni bottiglia la sua condizione

Ambiente, fresca o ghiacciata? Ad ogni bottiglia la sua condizione

Curiosità, Occasioni&Abbinamenti, Summer Wines, Vino
Che tu sia in città o sotto l'ombrellone, non rinunciare al piacere di un'ottima bottiglia di vino alla giusta temperatura L'Estate è finalmente arrivata, portando con se oltre ai buoni auspici per le vacanze imminenti, giornate più calde e soleggiate. Questo incide non poco sulle abitudini enogastronomiche dei Winelovers. Si tende infatti a preferire piatti dai condimenti meno impegnativi, spesso a base di verdure fresche o con cotture brevi e semplici. Di conseguenza, il caldo influenza anche la scelta delle bevande. Si scelgono infatti quelle più fresche, che promettono un po' di sollievo dalle alte temperature estive. E il vino non è certamente da meno: salgono vertiginosamente i consumi di vini bianchi e spumanti, i rosati e i rosé fioriscono sulle nostre tavole durante i pranzi e le
Sicuro di sapere tutto sul Vermentino? Eccoti 5 curiosità imperdibili!

Sicuro di sapere tutto sul Vermentino? Eccoti 5 curiosità imperdibili!

Bianco, Curiosità, Vino
Se ami i vini freschi, fruttati e incredibilmente versatili, probabilmente quello che stai cercando è un Vermentino. E' uno dei vini bianchi più famosi d'Italia. In molti credono di conoscerlo bene. Spesso però, non è così! Winelivery è pronta a correre in vostro aiuto, con una piccola guida che vi aiuterà a stupire i vostri amici durante la prossima cena estiva. 5 curiosità imperdibili sul Vermentino Partiamo dall'origine. Il Vermentino è un vitigno antico dalla provenienza incerta. Alcuni pensano che sia stato importato dalla penisola iberica, altri che provenga addirittura dall'Oriente. Sappiamo per certo che a portarlo in Italia furono i nostri cugini d'oltralpe, prima in Liguria e successivamente in Sardegna passando per la Corsica. Uva a bacca bianca di media grandez
5 cose che forse non sai sul Nero d’Avola

5 cose che forse non sai sul Nero d’Avola

Curiosità, Rosso, Vino
Dici Nero d’Avola e pensi alla Sicilia. Quasi fosse un sinonimo della regione più interessante del panorama vinicolo nazionale. Non a caso è proprio il Nero d’Avola a rappresentare ancora oggi il vitigno a bacca rossa, autoctono, cioè tipico del territorio, più coltivato in assoluto sull’isola. Pronti a scoprire qualche curiosità sul Nero d’Avola e su alcune delle sue più moderne espressioni? Ecco le prime 5 cose da sapere sul Nero d’Avola Iniziamo con un po’ di numeri. La Sicilia è la regione italiana con la maggiore superficie vitata. Si parla di circa 110mila ettari a vigneto, suddivisi in diversi distretti vitivinicoli. Di questo sterminato territorio, circa il 20%, poco meno di 20mila ettari, è coltivato a Nero d’Avola. Grazie a un vigneto così esteso, e soprattutto grazi
Prosecco e Champagne: la differenza è solo nel prezzo?

Prosecco e Champagne: la differenza è solo nel prezzo?

Bollicine, Curiosità
Scopri con Winelivery le principali differenze tra i due spumanti più amati nel mondo Iniziamo con un dato. Da qualche anno l'Italia produce più vino della Francia. C'è stato il tanto agognato sorpasso! Buona parte del merito di questo risultato va riconosciuto al Prosecco che, da fenomeno planetario quale ormai è diventato, ha trascinato l'Italia verso un obbiettivo semplicemente impensabile fino a pochi anni fa. Ma c'è un altro dato che dovremmo sempre tenere presente. I francesi producono sì meno vino degli italiani. Ma a conti fatti guadagnano molto di più. E anche in questo caso il merito di questo risultato spetta alla più famosa bollicina di Francia, lo Champagne che rispetto all'italico Prosecco costa mediamente molto di più. Ma per quale motivo i francesi riescono a farsi p
Che cosa sai della DOC Biferno? 4 curiosità legate a uno dei più antichi vini d’Italia

Che cosa sai della DOC Biferno? 4 curiosità legate a uno dei più antichi vini d’Italia

Bianco, Cantine, Curiosità, Rosso, Vino
Scopri con Winelivery una delle DOC più antiche e particolari d'Italia Il meraviglioso clima e l'incredibile biodiversità del nostro paese hanno permesso, nel corso dei secoli, la creazione di moltissimi vitigni autoctoni. In tutte le regioni della Penisola. Oggi puntiamo il nostro obiettivo su una particolare Denominazione, quella del Biferno, tra le prime nate in Italia e vera eccellenza vinicola del Molise. 4 curiosità sulla DOC Biferno La zona di produzione comprende l'area costiera della provincia di Campobasso e una piccola parte nell'entroterra, attraversata dal fiume più grande della regione. Il Biferno, appunto, che dà il nome alla DOC. Il clima fortemente influenzato dalle vicine montagne e il disciplinare prevede una rigida regolamentazione sull'altitudine alla qual
Esistono davvero i vini senza solfiti?

Esistono davvero i vini senza solfiti?

Bio, Curiosità
E' giunto il momento che Winelivery vi aiuti a schiarirvi le idee sul tema dei solfiti. La domanda che tutti si pongono è: ma esistono davvero i vini senza solfiti? Cominciamo a chiarire che i solfiti non sono dannosi per la salute dell'uomo (almeno in moderate quantità). I solfiti, infatti, sono semplicemente degli additivi antiossidanti, comunemente utilizzati nel settore alimentare e anche nella produzione di vini. Il loro scopo principale è rallentare lo sviluppo dei microbi e il corretto mantenimento dei prodotti. Va però premesso che la solforosa è anche uno dei sottoprodotti della fermentazione alcolica. E di conseguenza, seppur in piccole dosi,  è sempre presente in tutti i vini al termine della fase di vinificazione. Nelle cantine, però, la solforosa viene usata anche anche
Alla scoperta dei Vini Bio! Le 4 curiosità che probabilmente non sai sui vini a certificazione biologica.

Alla scoperta dei Vini Bio! Le 4 curiosità che probabilmente non sai sui vini a certificazione biologica.

Bio, Curiosità
Winelivery celebra l'arrivo della Primavera con una selezione dei migliori vini biologici. Negli ultimi anni, gli appassionati di vino hanno assistito allo scoppio di un vero e proprio boom nel settore. Sempre più frequenti, infatti, risultano essere sia nuove aziende vitivinicole che sposano una filosofia di produzione biologica, sia i grandi marchi che attuano una totale conversione nella medesima direzione. Winelivery ha deciso di premiare alcune delle cantine partner del progetto, che si impegnano costantemente nella produzione di eccellenti vini certificati biologici, con una selezione ad hoc che durerà per tutto il mese di Marzo. E mentre tutti aspettiamo con ansia il ritorno delle rondini e lo sbocciare dei primi fiori, Noi di Winelivery ne approfittiamo per svelarvi qual
Le 4 domande più frequenti rivolte a un sommelier

Le 4 domande più frequenti rivolte a un sommelier

Curiosità
Winelivery ha raccolto le domande che spesso vengono poste ai sommelier, alle quali l'Accademia Internazionale Degustibuss ci ha aiutato a rispondere. Spesso la figura del Sommelier, all'interno del contesto ristorativo e non, viene interpretata in modo ambiguo da persone non pratiche del settore enologico, quasi fosse uno stregone in grado di darci tutte le risposte, semplicemente osservando e roteando un calice. In realtà, l'arte della "sommellerie" fornisce gli strumenti per interpretare le caratteristiche principali di un vino alla figura professionale del Sommelier. Sta poi alla sua esperienza e competenza trarre conclusioni corrette. Noi di Winelivery abbiamo deciso di riportare un breve elenco con le 4 domande (e le risposte) più frequenti che ci poniamo osservando un Sommeli
Le 5 cose che non ti aspetti sulla Barbera

Le 5 cose che non ti aspetti sulla Barbera

Curiosità, Eventi, Vino
Senza dubbio la Barbera è uno dei vini più diffusi sulle tavole degli italiani. Le principali caratteristiche di questo vino sono la sua forte colorazione, buona corposità e soprattutto la vena di fresca acidità, che la rende perfettamente abbinabile a moltissimi piatti della cucina dell'italiana. Oggi vi sveleremo 5 curiosità che probabilmente non sapete sulla Barbera: Tradizionalmente, “La” Barbera viene usato in riferimento al vino, mentre “Il” Barbera si riferisce all’omonimo vitigno. E’ il vitigno maggiormente coltivato in Piemonte. In questa regione non esiste alcun comune dove non si coltivi. Rappresenta circa il 35% dell’intera superficie vitata della regione, circa 50.000 ettari. E’ diffuso anche nelle vicine Lombardia ed Emilia Romagna. In generale rappresenta i
GO VEGAN! Anche il vino può essere vegano…

GO VEGAN! Anche il vino può essere vegano…

Cantine, Curiosità, Eventi, Vino
Il vino rientra insospettabilmente tra i prodotti non vegani. Quando, quindi, un vino può definirsi vegano? Ecco le 3 cose da non fare se si vuole produrre un vino vegano : Non utilizzare concimi che comportano lo sfruttamento degli animali Non impiegare alcun pesticida chimico durante la coltivazione della vite. Non avvalersi di “coadiuvanti tecnologici” nelle fasi di depurazione e chiarifica del vino.   In Italia si tende a confondere le terminologie Vegan e Bio. Attualmente le strade percorribili per ottenere la dicitura "vino vegano" sono due: l’autocertificazione la richiesta ad un ente o ad istituto autorizzato il rilascio di tale certificazione.         Noi di Winelivery vi segnaliamo 3 prodotti di aziende che nel
Servire la birra perfettamente? 5 segreti per non sbagliare

Servire la birra perfettamente? 5 segreti per non sbagliare

Birra, Curiosità
Come si serve la birra perfetta? Ogni buon birraio, come ogni sommelier del vino, sa bene come valorizzare la propria birra con semplici accorgimenti durante il servizio. Sono solo particolari che però, a conti fatti, fanno la differenza. Con l’aiuto del mastro birraio Kühbacher scopriamo i 5 segreti per versare un bicchiere di birra perfetto. Scegliere il bicchiere giusto… Non è un caso se tutti i produttori di birra indicano un particolare tipo di calice per gustare al meglio i loro prodotti. La giusta forma e capienza del bicchiere, infatti, aiutano a valorizzare l’aroma e i profumi della birra. Controllare la temperatura. Molti pensano (sbagliando) che la birra vada servita sempre ghiacciata. In realtà, come per il vino, ogni tipologia ha la sua giusta temperatura di servizio
I 5 consigli di Winelivery sui vini vegani

I 5 consigli di Winelivery sui vini vegani

Curiosità, Eventi, Occasioni&Abbinamenti, Vino
Alzi la mano chi ancora crede che il vino sia una semplice spremuta di uva fermentata. E che dunque sia “naturalmente” adatto anche alla tavola dei più rigidi osservanti della filosofia vegana. Se anche voi appartenete a questo vasto gruppo di fiduciosi/ottimisti, sappiate che vi state sbagliando di grosso. E ora vi spieghiamo il perché. Bio vuol dire... Durante il processo di lavorazione di un vino tradizionale, infatti, anche se certificato BIO, possono essere usati prodotti di origine animale. A partire dalla campagna, dove tradizionalmente si usa il concime animale per stimolare la crescita delle piante. Fino in cantina dove normalmente si usano colla di pesce e albumina durante la fase di chiarifica che precede l’imbottigliamento. Entrambe queste pratiche, sia chiaro, sono perfe
Fondo Montebello: qualità italiana nei mercati di tutto il mondo

Fondo Montebello: qualità italiana nei mercati di tutto il mondo

Curiosità
L’azienda Fondo Montebello nasce nel 1991 per la produzione di Aceto Balsamico di Modena, basandosi sull’esperienza consolidata nel tempo dell’antica ricetta tramandata di padre in figlio fino ad arrivare al fondatore dell’acetaia Massimo Bellodi. Un grande punto di forza di questa azienda è stato il continuo investimento, il voler ottenere sempre prodotti di altissima qualità, puntando sulla ricerca, sulla commercializzazione di prodotti artigianali scelti con attenta selezione qualitativa da fornitori certificati. Con l’entrata del nuovo socio ed amministratore unico Francesco Piccolo, nel 2013, il quale condivide con Massimo Bellodi lo stesso proposito di puntare sull’innovazione, l'azienda sposta lo sguardo sempre di più sullo scenario internazionale. Francesco propone con
Winelivery ti consiglia come trasformare il tuo vino bianco in Champagne!

Winelivery ti consiglia come trasformare il tuo vino bianco in Champagne!

Bianco, Bollicine, Champagne, Curiosità, Vino
C’è chi preferisce il rosso, chi il bianco e chi, ancora, il rosato. Sembrerebbe solo una “banale” questione di gusto. Ma non è proprio così: il gusto infatti è un fenomeno estremamente complesso, che nasce dall’interazione tra i nostri geni, il nostro stile di vita e anche la nostra cultura. Negli ultimi anni però sono andati delineandosi alcuni trend che sono diventati in un certo senso anche dei luoghi comuni: le donne preferiscono il bianco mentre agli uomini piace il vino rosso, d'estate si beve solo vino bianco ecc. I vini bianchi, in questo periodo dell'anno inizieranno probabilmentea farla da padrone, per la "leggerezza" con cui affrontano il palato, rendendosi facili e beverini anche per l'aperitivo. Ma non sono i vini fermi ad avere il grande successo ultimamente: "quelli
Feudo Cavaliere, vini dal cuore dell’Etna

Feudo Cavaliere, vini dal cuore dell’Etna

Curiosità
  La nostra passione per le cantine che provengono da terre del sud non è mai stata un segreto, e in terra sicula abbiamo trovato un altro nuovo alleato. L'Azienda Feudo Cavaliere nasce nel cuore dell'Etna, in un territorio protetto e ricco di elementi naturali di ogni sorta. I suoi vigneti rientrano nelle aree del Parco dell'Etna, situati nel versante sud del vulcano. Un'area naturale unica, un ambiente che ha come peculiarità la forza di una natura possente, che però sa anche essere molto generosa con la straripante fertilità della sua terra, con la mitezza e la generosità della “Muntagna”. Qui lo sviluppo ecocompatibile delle comunità è messo più che mai al primo posto, e vige un'attenta e rigorosa etica dell'ambiente. Per questo le operazioni colturali, la selezione d
#winestories – 6000 anni di vino!

#winestories – 6000 anni di vino!

Curiosità
Un gruppo di archeologi italiani ha scoperto un'anfora risalente all'età del rame ( 4.000 a.C ) contenente tracce di vino sconvolgendo il presunto avvio della vinificazione in Italia. Precedentemente si credeva che la crescita e la produzione in Italia si fosse sviluppata attorno alla metà dell'età del Bronzo (1300-1100 B.C.), da cui risalgono alcuni semi e cocci di vasi ritrovati all'interno di antiche cantine. Tuttavia quest' ultima scoperta pone l'inizio del patrimonio vitivinicolo italiano ancora più indietro nella storia, indicando che la conoscenza sul produrre vino è stata acquisita almeno nel 4.000 a.C durante l'età del rame. Un gruppo di archeologi diretti dal dottor Davide Tanasi, dell'University of South Florida, ha fatto la scoperta in un sito a Monte Kronio, o monte San Cal
#winestories – L’ABC del vino!

#winestories – L’ABC del vino!

Curiosità, Vino
Cari Winelovers, quando si parla dell'ABC del vino spesso si pensa a colore, profumo, sapore......... ecco a voi qualche parolina in più, per sembrare dei veri esperti!!! Buona lettura... E dopo aver ben letto, cosa di meglio di un bel bicchiere con cui sfoggiare il nuovo dizionario?! winelivery.com è sempre al vostro servizio!   A     ABBOCCATO Vino nel quale si percepisce distintamente un sapore dolce. ALCOOL L’alcool etilico deriva dalla trasformazione degli zuccheri dell’uva e dà la caratteristica gradazione del vino AMABILE Dopo l’abboccato, è il secondo grado di dolcezza di un vino AMBRATO Tipico colore dei vini passiti, che ricorda quello dell’ambra ANNATA Anno nel quale il vino è stato vendemmiato ARO
#Redstories – Cap. 9 Come si fa il vino rosso

#Redstories – Cap. 9 Come si fa il vino rosso

Curiosità, Rosso, Vino
La produzione di vini rossi prevede una serie di procedure il cui fine è quello di ottenere un mosto pulito, fine e complesso. Dalla vigna le uve, scientemente raccolte, passano alla diraspatura; processo che permette l'eliminazione di buona parte se non di tutti i raspi, per limitarne la cessione di sostanze tanniche (abbondanti nella parte legnosa del raspo). Il mosto viene quindi pompato in vasche per la fermentazione, dette appunto i fermentatori. Quest'ultimi possono essere di varie dimensioni e materiali (acciaio, legno cemento...). All'interno di queste vasche il mosto rimane a contatto con le bucce durante tutta la fase di macerazione, affinché vengano rilasciate tutte le sostanze necessarie al vino per diventare tale. La macerazione avrà tempi più o meno lunghi a seconda d
#redstories – Cap. 7 Svinatura

#redstories – Cap. 7 Svinatura

Curiosità, Rosso, Vino
Sono passate due settimane abbondanti, la fermentazione è ormai completata ed è arrivato quel momento che mette un “punto” al periodo più fervente ed elettrizzante dell'anno: è finalmente vino! Non è vino pronto, naturalmente, ancora lunga è la strada verso la bottiglia finita, etichettata, pronta da servire... Ma quello sarà un cammino calmo, sommesso, al buio ed al silenzio della cantina, con controlli e travasi rigorosamente programmati in modo da essere sempre certi e sicuri della qualità estrema del prodotto che potremo proporvi. La svinatura consiste nella separazione delle vinacce (le bucce, per intenderci) dalla frazione liquida del vino: il secondo prenderà la strada delle botti o delle vasche, dove lo attenderanno il tempo e le stagioni che lo affineranno fino all'ideal
#redstories – Cap. 5 La Pigiatura

#redstories – Cap. 5 La Pigiatura

Cantine, Curiosità, Vino
Una volta che la nostra magnifica uva, raccolta nelle cassette rosse (massimo 15kg, per non far rompere gli acini anzitempo), è giunta in cantina ed è stata ulteriormente vagliata e selezionata, ecco un momento estremamente importante nel processo di produzione dei nostri vini: la pigiatura. Noi utilizziamo una diraspapigiatrice “delicata”, che ci consente di impostare una pigiatura soffice che non aggredisca gli acini, lasciandoli il più possibile integri, senza “stracciare” le bucce. Una piccola percentuale dell'uva viene solamente pigiata, e non diraspata (viene cioé lasciato nel mosto anche il rachide, non solo gli acini), al fine di trarre davvero tutto il meglio dai grappoli succosi. Una cassetta dopo l'altra, un giro di coclea dopo l'altro, l'uva viene lavorata
#redstories – Cap.4 La Vendemmia

#redstories – Cap.4 La Vendemmia

Curiosità, Vino
Le mattine vendemmiali sono mattine speciali. Innanzitutto, fa freddo: 13 gradi questa mattina, quando ieri pomeriggio non si riusciva quasi a stare al sole dal caldo.Poi, quasi sempre ti spingono a vedere l'alba: aspetti la prima luce, il rumore del trattore, i richiami dei vendemmiatori in cortile che arrivano, prendono le cesoie, raccolgono le ceste... Si scherza poco a quest'ora (le risate e le prese in giro trai filari si sentiranno dopo, quando il sole sarà caldo e si avvicinerà il mezzogiorno), per ora qualche borbottio al gusto di caffé.   E poi si parte: le mani sforbiciano veloci, si sentono i tonfi dei bei grappoli succosi nelle ceste, qualche sbuffo nel chinarsi a raccogliere il carico e svuotarlo nelle cassette.         &nbs