fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

QUELLO CHE NON SAPEVI SU VINI NATURALI, BIODINAMICI E BIOLOGICI

Vi siete mai chiesti quali siano le vere differenze fra le 3 principali produzioni Green del Vino?

Probabilmente si, pare infatti che già nel 2016 ben 1 italiano su 4 anticipasse questo trend prediligendo  vino biologico.

A dircelo è FederBio, sottolineando quanto la curiosità per queste nuove metodologie di produzione del vino non solo avesse già attecchito, ma continui a crescere, tanto da portarne le vendite al dettaglio l’anno successivo a 22 milioni di euro con un incremento del +41%.

Con tanto interesse però nasce anche tanta confusione. Non tutti sappiamo infatti quali siano le reali  differenze tra Vini Naturali, Biodinamici e Biologici.

Noi di Winelivery vorremmo ora, come sempre, condividere con voi qualche chicca con cui farvi belli davanti agli amici ed una panoramica delle loro caratteristiche:

1. Vino Naturale

Nella produzione di vini naturali i vigneti sono trattati con sostanze naturali come zolfo e rame.

La fermentazione e l’affinamento in cantina vengono effettuati solo con lieviti indigeni già presenti nell’uva.

Nonostante non esista ancora una certificazione ufficiale, svariati gruppi di produttori si sono già organizzati in associazioni come Vinnatur per ottenerne il riconoscimento da organismi accreditati o da terze parti 

2. Vino Biodinamico

Il vino biodinamico è ottenuto da agricoltura biodinamica. Questo tipo di agricoltura, oltre ad allontanare completamente la chimica e a ridurre al minimo l’utilizzo di macchinari, si basa sul rispetto delle fasi naturali, in particolare di quelle lunari, e sull’utilizzo consapevole delle risorse.

Un fertilizzante caratteristico di questa coltivazione è il cornoletame.

Avete sentito benissimo: in un corno di mucca che verrà poi interrato da settembre a marzo, viene inserita la fatta fresca dell’animale. Al termine di questo periodo si dissotterrerà il corno avente all’interno un prodotto simile all’humus, scuro, inodore.

Questo essenziale elemento è indispensabile per questo tipo di agricoltura e viene utilizzato su terreno umido per rivitalizzare il suolo e rafforzare le radici della pianta.

Il processo biodinamico non è riconosciuto a livello legislativo, ma è regolamentato in modo indipendente dall’associazione Demeter.

3. Vino Biologico

Vino biologico in sostanza si riferisce ad un vino prodotto con uve coltivate senza aggiunte di sostanze chimiche di sintesi e senza OGM. 

Dal 2012 è stato approvato e riconosciuto dal regolamento UE che disciplina la produzione di vino biologico e la possibilità di inserire il logo europeo in etichetta, alla stregua di ciò che avviene per altri alimenti bio (Reg. UE 203-2012). Solo i vini con presenza in etichetta del logo verde con fogliolina di stelle sono veramente biologici, ossia prodotti a norma di tutti i parametri di legge.

Interessati a provare un Vino Biologico?

A questo pensa Winelivery: ordina sulla nostra App ed i tuoi Vini Naturali, Biodinamici e Biologici busseranno alla tua porta in soli 30 minuti!