fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Vino

Le Coppelle, il fascino di un vino “sacro”

Le Coppelle, il fascino di un vino “sacro”

Cantine, Vino
Il vino di cui vi parliamo oggi ha una storia molto particolare, che arriva da racconti lontani e da una civiltà antica, quella dei Camuni, che ha lasciato il segno (in tutti i sensi!). Il significato di "Coppelle" Il nome di questo vino, "Le Coppelle", rimanda alle famose incisioni rupestri rinvenute in varie parti del mondo, tracce che ci mostrano le nostre origini e che ci riportano ad una dimensione ancestrale che è ammantata di un profondo mistero... La "coppella" è un incavo emisferico nella roccia, chiamata anche "pietra a scodella", di cui si è molto discusso e la cui funzione rimane ancora enigmatica e in molti casi difficile da decifrare. Tra le tante ipotesi, le coppelle sono state associate ai culti legati all'acqua, aventi lo scopo di raccogliere l'acqua piovana per fe
Marchiopolo, i Franciacorta: il fascino del “metodo classico”

Marchiopolo, i Franciacorta: il fascino del “metodo classico”

Cantine, Vino
La produzione della vite in Franciacorta ha origini remote ed è legata ad un luogo che porta il suo stesso nome. La Franciacorta... Le sue radici si trovano nel cuore della Lombardia, in un territorio, la Franciacorta appunto, compreso tra l'estremità meridionale del lago d'Iseo e Brescia. Qui si apre davanti a noi una zona di dolci colline, ricca di boschi e elementi naturali che la caratterizzano profondamente. Questo territorio è racchiuso infatti da un anfiteatro morenico, che insieme alle Alpi Retiche, al fiume Oglio a ovest e al Monte Orfano a sud, influenzano l'area attraverso i venti e riducono le escursioni termiche annue, diminuendo il rischio di gelate e intensificando le precipitazioni. L’origine morenica, inoltre, dona ai terreni di quest’area una straordinaria ricche
Vini Illica: il biologico piacentino

Vini Illica: il biologico piacentino

Bio, Cantine, Vino
Come questa immagine ci invita a fare, a volte per capire l'origine di alcuni vini bisogna proprio addentrarsi nelle terre da cui provengono... Siamo nel piacentino, meta di numerosi itinerari e gite fuori porta, terra che attrae per le sue bellezze naturali ma anche per la storia che si porta dietro e per la sua arte. Qui la natura domina incontrastata tra speroni rocciosi, colline disseminate di vitigni e panorami dominati da campanili, torri e possenti fortificazioni, che rendono il territorio un luogo carico fascino. Il vino piacentino I colli piacentini sono famosi anche per il vino, per le tante cantine, diverse tra loro, che si dedicano alla coltivazione di vitigni e alla produzione dei migliori vini.  La viticoltura piacentina affonda nella storia le radici della sua tr
Il rosato che non ti aspetti, SanGervasio

Il rosato che non ti aspetti, SanGervasio

Cantine, Rosè, Vino
Gennaio. Non si sa bene come ma ci siamo riusciti. Superstiti delle infinite cene delle feste, tra vigilia, Natale e Capodanno, ora un nuovo anno si apre davanti a noi. L'iscrizione in palestra è forse stata per molti la prima buona azione, per smaltire tutte le leccornie di cui ci siamo ampiamente abbuffati (maledetta la nostra ingordigia!). Però... al buon vino non si può mai dire no. Ora che le feste sono finite (quasi, manca l'Epifania), avremo comunque un'altra ottima scusa per bere: l'aperitivo! Anzi, siamo ancora più giustificati. Feste finite, ferie finite, ritorno traumatico al lavoro e... tac! Il venerdì si trasforma nel nostro apri fila del relax totale, il weekend è la nostra benedizione tanto attesa, e dalle 18 scatta l'ora dell'aperitivo. Momento di intr
San Gervasio, from Tuscany with love

San Gervasio, from Tuscany with love

Cantine, Vino
«Se non avessi amato questa terra e creduto nelle sue enormi potenzialità, non avrei neanche iniziato questa avventura. La passione per le nostre tradizioni e il rispetto della natura che ci circonda sono la motivazione di tutte le nostre scelte». Luca Tommasini, general manager della cantina toscana San Gervasio, descrive così l'impegno e la dedizione nella produzione di vini. San Gervasio è un borgo medievale nel comune di Palaia, in provincia di Pisa, sulle prime dolci colline della Val d'Era. Posto alla sommità del colle, circondato da boschi di lecci, querce, cerri, pini marittimi, ulivi e cipressi, il castello si erge con tutta la sua maestosità, quasi a presentarsi come signore, e custode, di queste terre. La tenuta si estende su un'area di 400 ettari, di cui 22 di vignet
#winestories – I vini biologici di Vigna Cunial

#winestories – I vini biologici di Vigna Cunial

Bio, Cantine, Vino
Cari Winelovers, La carta dei vini di winelivery continua ad espandersi: siamo lieti di presentarvi  Vigna Cunial! Vigna Cunial è una cantina emiliana fondata ex novo nel 2002, in un territorio collinare particolarmente strategico tra Parma e Reggio Emilia, grazie al durissimo lavoro di bonifica e drenaggio dei terreni incolti portato avanti da Gianmaria Cunial. Aiutato unicamente dal suo operaio Ismet e dai suoi figli, racconta: “Forse ai più verrà da sorridere, per me che l’ho fatto mi sembra proprio un’impresa: ogni giorno grande impegno, risultati sì ma anche errori e sconfitte, infortuni fisici e malanni, in cui lo scoraggiamento e le lacrime prendevano spesso il sopravvento sull’entusiasmo. La forte tensione di questo sogno ha avuto la meglio sulle mie debolezze umane, a
#winestories – Travaglino, storia di vini dell’Oltrepò dal 1868.

#winestories – Travaglino, storia di vini dell’Oltrepò dal 1868.

Cantine, Vino
Cari winelovers, winelivery ha il piacere di presentarvi una nuova collaborazione: da quest'anno la cantina Travaglino, e i suoi splendidi vini, entrano a far parte del nostro progetto! La  splendida Tenuta Travaglino si trova a Calvignano in Oltrepò Pavese, ha un’estensione di 400 ettari di cui 80 coltivati a vigneto. All’interno della proprietà troviamo 12 cascine, un borgo storico ed una Locanda con ristorante e camere. La Tenuta risale al 1111 e dal 1868 è di proprietà della famiglia Comi. Vincenzo Comi milanese di origine, fu colui che decise di acquistare l’azienda essendo un’amante del buon vino e innamorato della gioia di vivere. Scelse Travaglino per la bellezza del paesaggio circostante e perché storicamente vocata alla produzione di eccellenti vini, basti pensare al
#winestories – L’ABC del vino!

#winestories – L’ABC del vino!

Curiosità, Vino
Cari Winelovers, quando si parla dell'ABC del vino spesso si pensa a colore, profumo, sapore......... ecco a voi qualche parolina in più, per sembrare dei veri esperti!!! Buona lettura... E dopo aver ben letto, cosa di meglio di un bel bicchiere con cui sfoggiare il nuovo dizionario?! winelivery.com è sempre al vostro servizio!   A     ABBOCCATO Vino nel quale si percepisce distintamente un sapore dolce. ALCOOL L’alcool etilico deriva dalla trasformazione degli zuccheri dell’uva e dà la caratteristica gradazione del vino AMABILE Dopo l’abboccato, è il secondo grado di dolcezza di un vino AMBRATO Tipico colore dei vini passiti, che ricorda quello dell’ambra ANNATA Anno nel quale il vino è stato vendemmiato ARO
#Redstories – Cap. 9 Come si fa il vino rosso

#Redstories – Cap. 9 Come si fa il vino rosso

Curiosità, Rosso, Vino
La produzione di vini rossi prevede una serie di procedure il cui fine è quello di ottenere un mosto pulito, fine e complesso. Dalla vigna le uve, scientemente raccolte, passano alla diraspatura; processo che permette l'eliminazione di buona parte se non di tutti i raspi, per limitarne la cessione di sostanze tanniche (abbondanti nella parte legnosa del raspo). Il mosto viene quindi pompato in vasche per la fermentazione, dette appunto i fermentatori. Quest'ultimi possono essere di varie dimensioni e materiali (acciaio, legno cemento...). All'interno di queste vasche il mosto rimane a contatto con le bucce durante tutta la fase di macerazione, affinché vengano rilasciate tutte le sostanze necessarie al vino per diventare tale. La macerazione avrà tempi più o meno lunghi a seconda d
#redstories – Cap.8 La visita in cantina

#redstories – Cap.8 La visita in cantina

Cantine, Rosso, Vino
Il viaggio del vino, la nostra #redstory favorita, continua... tempi lunghi e silenzio in cantina, in attesa di poter riempire una bottiglia, “vestirla”, e poi proporla a voi... Nel frattempo... non è che qui ci riposi al fuoco del camino, sia chiaro! Questa volta abbiamo voglia di raccontarvi cosa ci piace fare... due cose, innanzitutto: i lavori in cantina, ed accogliere gli amici per degustare insieme... I travasi sono impegni costanti nel tempo della cantina, necessari in modo più serrato all'inizio (per separare ed eliminare la feccia) e via via sempre più rari e cadenzati. Un bel “mestiere” in cui ci si sporca le mani e i vestiti e si prova la giusta fatica che dà soddisfazione. Poi, un veloce cambio d'abito e via! Ecco la parte più divertente: accogliere clie
#redstories – Cap. 7 Svinatura

#redstories – Cap. 7 Svinatura

Curiosità, Rosso, Vino
Sono passate due settimane abbondanti, la fermentazione è ormai completata ed è arrivato quel momento che mette un “punto” al periodo più fervente ed elettrizzante dell'anno: è finalmente vino! Non è vino pronto, naturalmente, ancora lunga è la strada verso la bottiglia finita, etichettata, pronta da servire... Ma quello sarà un cammino calmo, sommesso, al buio ed al silenzio della cantina, con controlli e travasi rigorosamente programmati in modo da essere sempre certi e sicuri della qualità estrema del prodotto che potremo proporvi. La svinatura consiste nella separazione delle vinacce (le bucce, per intenderci) dalla frazione liquida del vino: il secondo prenderà la strada delle botti o delle vasche, dove lo attenderanno il tempo e le stagioni che lo affineranno fino all'ideal
#redstories – Cap. 5 La Pigiatura

#redstories – Cap. 5 La Pigiatura

Cantine, Curiosità, Vino
Una volta che la nostra magnifica uva, raccolta nelle cassette rosse (massimo 15kg, per non far rompere gli acini anzitempo), è giunta in cantina ed è stata ulteriormente vagliata e selezionata, ecco un momento estremamente importante nel processo di produzione dei nostri vini: la pigiatura. Noi utilizziamo una diraspapigiatrice “delicata”, che ci consente di impostare una pigiatura soffice che non aggredisca gli acini, lasciandoli il più possibile integri, senza “stracciare” le bucce. Una piccola percentuale dell'uva viene solamente pigiata, e non diraspata (viene cioé lasciato nel mosto anche il rachide, non solo gli acini), al fine di trarre davvero tutto il meglio dai grappoli succosi. Una cassetta dopo l'altra, un giro di coclea dopo l'altro, l'uva viene lavorata
#redstories – Cap.4 La Vendemmia

#redstories – Cap.4 La Vendemmia

Curiosità, Vino
Le mattine vendemmiali sono mattine speciali. Innanzitutto, fa freddo: 13 gradi questa mattina, quando ieri pomeriggio non si riusciva quasi a stare al sole dal caldo.Poi, quasi sempre ti spingono a vedere l'alba: aspetti la prima luce, il rumore del trattore, i richiami dei vendemmiatori in cortile che arrivano, prendono le cesoie, raccolgono le ceste... Si scherza poco a quest'ora (le risate e le prese in giro trai filari si sentiranno dopo, quando il sole sarà caldo e si avvicinerà il mezzogiorno), per ora qualche borbottio al gusto di caffé.   E poi si parte: le mani sforbiciano veloci, si sentono i tonfi dei bei grappoli succosi nelle ceste, qualche sbuffo nel chinarsi a raccogliere il carico e svuotarlo nelle cassette.         &nbs
#redstories – Cap.3 Uva, uva e ancora uva!!!

#redstories – Cap.3 Uva, uva e ancora uva!!!

Curiosità, Vino
A Montenato Griffini, la vendemmia è alle porte: ancora pochi, pochissimi giorni e la campagna sarà fervente di attività dal mattino a presto fino a sera, con tante mani al lavoro che si fermeranno giusto per il tempo di un panino con il salame per il pranzo... Mentre la aspettiamo, diamo un'occhiata alle uve che raccoglieremo e poi pigieremo per questa annata 2016... Consideriamo per prima la Barbera, che costituirà la base per il nostro Bariöla, il Rosso dell'Oltrepò Pavese Doc: il grappolo è grande, pesante, con chicci grossi, tondi e succosi. Il grappolo d'uva come lo disegnerebbe un bambino, blu-violaceo nascosto tra le foglie verdissime. I vini che ne derivano hanno caratteristiche iniziali precise di freschezza, giusta acidità, gioventù e vinosità, mentre all'invecchiament
L’Albeisa – il ritorno di una grande guardiana.

L’Albeisa – il ritorno di una grande guardiana.

Cantine, Vino
L’Albeisa è una bottiglia per il vino nata all’inizio del 17° secolo nelle zone di Alba, Piemonte. Orgogliosi dei propri vini, i produttori di questa zona, vollero contraddistinguerli da altri creando una nuova forma di bottiglia: L’Albeisa. Purtroppo a causa delle invasioni napoleoniche l’Albeisa fu sostituita dalle due forme tipiche francesi: la Bordolese e la Borgognotta (cui somiglia parecchio), più economiche e a sagoma più regolare in quanto soffiate in stampi che ne garantivano una forma più omogenea. Il 1973 vede la rinascita dell’Albesia: 16 produttori decisero di riutilizzare l’antica forma, riadattandola alle esigenze moderne e scrivendo in rielievo il nome Albeisa. Venne poi costituita l’Unione Produttori Vini Albesi e siglata la stretta collaborazione con la Vetrerie Ita
La Borgognona – un’altra custode per il vino.

La Borgognona – un’altra custode per il vino.

Rosso, Vino
La Borgognotta o Borgognona è una bottiglia per il vino che arriva dalle terre di Borgogna in Francia (bouteille Bourgogne). Si dice che la sua forma sia assimilabile alla cascata di sapori che il vino di borgogna dona al palato di chi lo beve.   Caratteristiche: Base: pronunciata; Corpo: cilindrico fino a 1/3 dell'altezza, digradante nel collo, di diametro 8,5 cm; Spalla: slanciata; Collo: lungo; Cercine: cilindrico poco rilevato; Altezza: 31 cm circa; Capacità: 750 ml.   La bottiglia Borgognotta si distingue da quella Bordolese per la spalla particolarmente ripida. Di vetro leggermente più spesso rispetto alla sorella di Bordeaux viene prodotta in colore bianco per i vini bianchi e verde o marrone per i vini rossi. Colorazione tipica di questa
CHE VINO DOVREI SCEGLIERE?!

CHE VINO DOVREI SCEGLIERE?!

Occasioni & Abbinamenti, Vino
Guida pratica e veloce alla scelta del vino ;) Ora che siamo arrivati alla fine di questo scientificissimo percorso decisionale come fare ad averlo in tavola?! Niente di più semplice, clicca su winelivery, e in 30 minuti il vino è a casa tua! Alcuni di questi vini possibilmente non li avrete mai sentiti nominare, insomma, qual'è il problema?! Si dice che per crescere bisogna essere curiosi, e per stimolare la vostra curiosità vi regaliamo uno sconto di 5€ per l'acquisto di uno di questi prodotti:) Inserisci il codice sconto ORALOPROVO quando fai il check-out! Dopo averlo provato mi raccomando facci sapere se avevamo ragione!!!:)