fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Tag: aperitivo

PERRIER: UNA STORIA FRANCESE DAL 1836

PERRIER: UNA STORIA FRANCESE DAL 1836

Soft Drink
Francia vs Italia, una secolare rivalità  Quello tra Italia e Francia è uno dei rapporti di odio-amore più lunghi della storia. Imboscate, tradimenti, ma anche ammiccamenti e sincera passione hanno sempre legato a doppio filo francesi e italiani. Due nazioni uniche nella loro bellezza, che gareggiano su molti fronti: cibo, vino ed arte sono il fulcro di tutto, ognuna vuole primeggiare sull’altra alimentando questa incessante competizione da ormai oltre due secoli. Patriottici quali siamo, sosteniamo ardentemente la supremazia dell'Italia ma con la sincera consapevolezza che la Francia sia comunque patria di bellezza, storia e leccornie largamente apprezzate anche nel nostro Bel Paese. Diamo a Cesare quel che è di Cesare, Gioconda a parte…  La Francia è patria nascitura dello
SAN CARLO, LE CHIPS CHE HANNO FATTO LA STORIA

SAN CARLO, LE CHIPS CHE HANNO FATTO LA STORIA

Aperitivi
Aperitivo che passione: ma senza patatine che aperitivo è? Non abbiamo mai fatto mistero di quanto qui in Winelivery si sia profondamente amanti del momento dell’aperitivo, in tutte le sue forme: a fine giornata per celebrare un successo del Team, con gli amici fra pettegolezzi e risate, in coppia davanti a tramonti e bollicine. Ma quando pensiamo all’aperitivo, quali sono gli ingredienti che certo non possono mancare per la sua buona riuscita?  Non provate anche voi un estremo disappunto quando con i nostri amati drink non ci vengono servite noccioline, olive e patatine? Immaginateci ora, con le patatine a fumetto sopra la testa, la bava alla bocca e l’espressione di Homer quando pensava alle ciambelle. Patatine: tonde, a fiammiferi, piccanti, salate, aromatizzate e chi più
SELECT: LA VERA STORIA DELLO SPRITZ VENEZIANO

SELECT: LA VERA STORIA DELLO SPRITZ VENEZIANO

Spirits&Mixers
Venezia in un bicchiere Viaggiare con la fantasia è fondamentale, soprattutto durante questa sfidante quarantena, perciò oggi ho arbitrariamente deciso che non siamo seduti placidi sul nostro divano, cari amici dell’aperitivo, oh no. Oggi la nostra italica anima sarà posata su una gondola fra i canali di Venezia, in un storico bar in Piazza San Marco con di fronte un caffè macchiato, circondati da una bellezza unica da togliere il fiato.  Oggi respiriamo l’aria e viviamo aspettando che sia... sera. Immaginiamoci “serenissimi” ed all’aria aperta in una delle più splendide città italiane, abbiamo trascorso una giornata fra storia e piacere ed aspettiamo solo che si faccia sera, per gustarci un aperitivo fra amici all’imbrunire. Venezia negli occhi, Select Spritz nel bicchier
LILLET, CHIARAMENTE… TU

LILLET, CHIARAMENTE… TU

Bianco, Rosè, Rosso
“Chiaramente io... sono a dieta” Si ragazze, niente allarmismi, lo siamo tutte. Quest’anno soprattutto non possiamo dire d’aver avuto una primavera movimentata e di aver fatto tutta la ginnastica da sala pesi che ci saremmo ripromesse. Ma la prova costume ci incalza, incurante dei nostri ritardi sulla tabella di marcia. La prova costume: l’unico esame in cui, da prime della classe che siamo sempre state, rischiamo ora di fallire... O forse no? Lillet, l’aperitivo leggero e con pochissime calorie Quanti sacrifici riuscite a ricordare d’aver fatto, ogni santa primavera, per poter poi calzare a pennello l’amico-nemico bikini durante l’estate? Quante rinunce, quanti aperitivi mancati... E se non fosse più così, amiche della linea e della ricerca spasmodica della forma perfetta
LA RICETTA DELLA FIEREZZA? É QUELLA DI FIERO MARTINI

LA RICETTA DELLA FIEREZZA? É QUELLA DI FIERO MARTINI

Spirits&Mixers
Semplicità e Freschezza a partire dagli ingredienti Nella gamma di prodotti Martini si fa sempre più spazio il giovane Fiero, il nuovo aperitivo dal colore rosso brillante interamente dedicato ai millennials, ma largamente apprezzato da tutti noi “aperitivomani”. Come vi abbiamo anticipato pochi tramonti or sono, nel precedente articolo, la ricetta che lo rende protagonista indiscusso delle nostre tavole dell’aperitivo è molto semplice, ma non per questo meno ricercata: 50% Martini Fiero e 50% acqua tonica. La domanda che sorge spontanea è: qual’è il segreto di questa bevanda? Nonostante la semplicità della sua ricetta principe ed il fatto che possa essere egregiamente preparato anche da noi “barman-della-domenica” comodamente a casa nostra, da cosa deriva il suo sapore così unic
Come è il vino dell’estate? Rosa e spumeggiante!

Come è il vino dell’estate? Rosa e spumeggiante!

Bollicine, Eventi, Rosè, Summer Wines
Con l'arrivo del caldo, cresce la voglia di aperitivi all'aria aperta. E, come ogni anno, anche questa estate 2019 porta con sé le sue nuove mode e tendenze. In fatto di vini, non abbiamo dubbi, il 2019 è l'anno degli spumanti rosati. Quelli non troppo complessi, però. Quelli che in gergo si definiscono "ruffiani", ossia con una piccola quantità di zucchero residuo che li rende perfetti lontano dai pasti. Il successo di queste bollicine semplici e piacevoli non è un mistero per gli addetti ai lavori. Basti pensare che solo poche settimane fa anche i responsabili del Consorzio del Prosecco hanno annunciato che dal 2020 sarà possibile acquistare le prime bottiglie di Prosecco Rosé. Una cosa che solo fino a qualche anno fa sarebbe parsa come un'eresia bella e buona. Ma i tempi cambiano e anc
Moscato d’Asti? Volentieri… ma secco!

Moscato d’Asti? Volentieri… ma secco!

Vino
Siamo sempre stati abituati a pensare all’Asti DOCG come a un vino dolce. Perfetto per festeggiare in famiglia la sera di Natale o tutt’al più per accompagnare qualche dolce a fine pasto. E' già qualche anno, però, che i responsabili del Consorzio dell’Asti DOCG hanno iniziato a pensare che fosse un peccato limitare il consumo di questo piacevole vino solo alla fine pasto e alle occasioni di festa. E sull’onda del successo planetario del Prosecco, hanno quindi pensato di consentire la produzione di una nuova versione dell’Asti DOCG. Secco…. O meglio meno dolce. E quindi perfetto anche come un insolito aperitivo. Asti DOCG Secco: i primi risultati iniziano ad arrivare Ottenuto esclusivamente da uve Moscato bianco coltivate nei 52 comuni delle province di Asti, Alessandria e Cuneo, l'