fbpx
lunedì, Novembre 30Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Wine & Beverage

VINO E TOSCANA, UNA STORIA D’AMORE MILLENARIA

Toscana terra di storia, cultura, eleganza e paesaggi incantati 

Quando parli della Toscana o Tuscany  tutti, italiani e stranieri, ti guardano sognanti: “ah, Tuscany, how wonderful, stunning“, e via con gli aggettivi entusiastici: “Ho lasciato il cuore in Toscana, me ne sono innamorato!”. 

Queste sono solo alcune delle frasi che si sentono quando si nomina la Toscana a chi toscano non è.

Ma perchè la Toscana è così tanto amata? La risposta è semplice: è un incredibile concentrato di arte, cultura, storia e prelibatezze. Città, paesi, borghi, natura incontaminata costituiscono quasi un unicum nell’intero pianeta. 

Tra le tante meraviglie che ci offre questa regione troviamo quella che più ci muove gli animi… Il vino.

Molti di noi quando pensano al vino in Toscana immagino subito quella natura incontaminata, le lunghe passeggiate nei magici vigneti e degustazioni di alto livello: questo perché la Toscana è parte della storia del vino italiano ed ancora oggi rappresenta uno dei principali fulcri per la cultura di questa terra. 

Ed è proprio in questa meravigliosa regione che si colloca la cantina Ruffino: una cantina secolare, simbolo di eleganza e di vera toscanità. Una storia di successo, e di una reputazione costruita giorno per giorno con prodotti di qualità e sconfinata passione.

Ruffino, grandi vini toscani dal 1877

Per risalire alle origini della storia di Ruffino si deve tornare al 1877, i cugini toscani Ilario e Leopoldo Ruffino scoprirono una vocazione e una ambizione non banale: produrre il vino ideale.  

A quei tempi il loro progetto prese corpo a Pontassieve, a pochi chilometri dalla spumeggiante Firenze dell’epoca, qualche anno prima capitale provvisoria del Regno d’Italia.

ll vino Ruffino, moderno e rivoluzionario, si fece rapidamente strada nella produzione dell’epoca anche ben oltre i confini nazionali, ottenendo infatti importanti riconoscimenti in terra di Francia, come la Medaglia d’Oro di Bordeaux del 1895. 

Ruffino proseguì il suo cammino di crescita negli anni ‘50 e ‘60, nei cosiddetti anni de “La Dolce Vita”,  in cui diviene immediatamente espressione di quell’autentica arte di vivere all’italiana che tutto il mondo cominciava a guardare. Il piacere dello stare insieme, la convivialità, la gioia di vivere caratterizzano da allora ad oggi i vini Ruffino, grandi vini toscani sia al centro di semplici tavole in legno che a imbandire le tovaglie di raffinati ristoranti.

Vini Toscani, vini Ruffino… Quale scegliere? 

Sappiamo che la scelta di un vino può essere un’opera ardua, per questo vogliamo darvi qualche “tips” sui nostri preferiti della cantina Ruffino. Se siete alla ricerca di un vero rosso toscano potete lasciarvi stupire da Riserva Ducale e Modus, ve ne innamorerete!

Modus indica la parola latina che richiama il metodo e la misura, ed è l’espressione moderna di Ruffino nell’unione di tre nobili varietà di uve, si contraddistingue per il suo profumo avvolgente e profondo.  La sua personalità lo rende un ottimo compagno di conversazione e meditazione. Nato nel 1997, è un Supertuscan premiato da riconoscimenti e critiche favorevoli nel mondo ed è la sintesi di tutti gli elementi che contribuiscono al suo carattere unico: viti, sole, terreni e opera dell’uomo. 

La storia di Riserva Ducale è ben più antica, risale al 1890 quando il Duca d’Aosta, attraversando le Alpi, giunse finalmente ad assaggiare questo vino e ne rimase talmente innamorato, da nominare Ruffino fornitore della Real Casa. Riserva Ducale si caratterizza per lo splendido sorso chiantigiano che armonizza forza e classe, complessità e piacevolezza. È una bevuta intrinseca di toscanità, preziosa rappresentanza della nostra amata Toscana.

E voi quale di quale meraviglia Toscana vi fate portavoci? Preparate i calici ed assaporate la Toscana di Ruffino, con Winelivery basta un click!