fbpx
lunedì, Novembre 30Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Wine & Beverage

MONTALBERA, DOVE L’AMORE PER IL VINO INCONTRA LA PASSIONE PER LA CONTEMPORANEITÀ

Langhe e Monferrato: cuore del Piemonte, culla di vino

Sapete che tra i nostri obiettivi c’è sempre quello di farvi viaggiare alla scoperta di nuove terre ricche di tradizione e cultura per il vino.

Quando si parla di vino è immancabile il riferimento al Piemonte: il Monferrato, le Langhe sono per amatori ed appassionati una tappa fissa in questo viaggio alla scoperta di nuovi profumi e sapori.

Ebbene Winelovers noi non saremo da meno, dove pensate che vi porteremo oggi?

Oggi approdiamo nel cuore del Piemonte alla scoperta di Montalbera, ci troviamo precisamente a cavallo tra Langhe e Monferrato, le due principali zone vinicole di tutto il territorio. Montalbera si estende infatti su 110 ettari vitati proprio tra Monferrato e Langhe e la posizione privilegiata è una delle peculiarità che da sempre distingue la cantina su tutto il panorama piemontese.

A capo dell’azienda c’è la Famiglia Morando, che interpreta con passione da tre generazioni ogni frutto delle proprie vigne, con cura ed estremo rispetto per il territorio circostante.

Una storia che si tramanda da tre generazioni

L’azienda Agricola Montalbera nasce all’inizio del ventesimo secolo fra i comuni di Grana, Castagnole Monferrato e Montemagno.

Verso la metà degli anni ottanta, la famiglia Morando, decide di ampliare i propri orizzonti con l’acquisizione di terreni confinanti e l’impianto diretto di nuovi vigneti, prevalentemente a Ruchè ed infatti oggi sono diventati la prima azienda in Italia per produzione di Ruchè con il 65% della superficie vitata della denominazione.

Oggi la cantina è circondata da vigneti di proprietà disposti in forma circolare a corpo unico in posizione interamente collinare, con esposizioni diverse e suoli che vanno dall’argilloso al calcareo e creano un vero e proprio anfiteatro di colline e vigneti.

La famiglia Morando affonda e costruisce ancora oggi le proprie radici nelle Langhe e questo legame non poteva che esprimersi in vigna e in cantina, per arrivare fino alle nostre tavole attraverso il vino.

Vino, espressione di un frutto nobile ed esigente

“Il sogno di tutte le generazioni di uomini applicati al vino che ci hanno preceduto è ottenere dalla coltivazione il miglior frutto-uva possibile, trasformarlo in vino senza sciupare o alterare il patrimonio di gusto e di aroma sintetizzato dalla natura nel frutto, vinificare senza perdere un’oncia del valore nativo” scrive Franco Morando.

Da generazioni la famiglia Morando infatti crede e investe nella viticoltura piemontese e si dedica ad un’attenta valorizzazione delle uve dei suoi terreni dell’ autoctono Ruchè.

L’impegno costante, il duro lavoro, la tradizione hanno portato Montalbera ad essere una tra le più grandi realtà vinicole del Piemonte. Le fondamenta del successo di questa cantina risiedono nei loro valori, valori saldi e riconoscibili che si traducono con grande chiarezza in tutti i loro prodotti.

La filosofia di Montalbera si basa su 4 semplici regole: rigore e progettualità, interpretazione e terroir, queste sono le basi dell’azienda. Un pensiero che mette al centro di tutto il vino come frutto, esaltando le grandi peculiarità dei vigneti, interpretandone al meglio le caratteristiche e declinandole in modi diversi, per ottenere come un unico fine eccellenza e qualità.

Montalbera è infatti la prima azienda ad aver vinto i 3 Bicchieri del Gambero Rosso con la denominazione Ruchè già dall’annata 2015 de La Tradizione ed il Premio come miglior vino rosso d’Italia per Luca Maroni con laccento Ruchè.

Oggi viaggia insieme a noi alla scoperta del Piemonte, con Winelivery Montalbera arriva a casa tua in soli 30 minuti!