fbpx
lunedì, Settembre 27Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Wine & Beverage

Tag: rosato

PRADASE, IL GIOIELLO ENOLOGICO DI VALDO

PRADASE, IL GIOIELLO ENOLOGICO DI VALDO

Storie di Vigne
Valdo Spumanti presenta il suo Valdobbiadene DOCG Metodo Classico: Tenuta Pradase. Questo spumante testimonia l’amore di Valdo per il territorio di Valdobbiadene, la storia enologica aziendale e la sua innovativa visione per il futuro. Valdo è stata pioniera del Prosecco Metodo Classico fin dagli anni ’90 e, la famiglia Bolla, vendemmia dopo vendemmia, continua oggi a sperimentare assemblaggi e maturazioni sui lieviti differenti per mostrare come ogni vendemmia può regalare diverse sensazioni ed esperienze e come la Glera può evolvere riposando in bottiglia anche diversi anni.  Proprio per questo Valdo è l’unica azienda in grado di realizzare degustazioni verticali di diverse annate di Valdobbiadene metodo classico partendo dalla vendemmia 2004. Lo spumante Valdobbiadene DOCG...
Se gli altri bevono bianco… esci dal gregge con B-Lush!

Se gli altri bevono bianco… esci dal gregge con B-Lush!

Cantine, Rosè, Storie di Vigne, Vino
CAVIRO reinterpreta il concetto di spumante rosé Non è un mistero che i rosati frizzanti siano tornati alla ribalta, tanto in Italia quanto all'estero. Sono sempre di più le aziende che si cimentano nella produzione di questi vini freschi, fruttati e vivacissimi. Poteva la cantina più grande d'Italia fare eccezione? Ovviamente no. Nasce da qui B-Lush, uno Rosato Frizzante Rubicone IGT, che vuole essere più di un semplice vino. E' la sintesi di uno stato d'animo, di un momento di gioia, allegria e condivisione. Che sia per una cena o per un aperitivo con gli amici, infatti, saprà sicuramente coinvolgervi con il suo gusto fruttato e la sua briosità. Winelivery vi propone 4 ricette per gustare al meglio B-Lush, in tutta la sua freschezza! Pizza con Mortadella, pistacchi di Bronte e...
Il rosato che non ti aspetti, SanGervasio

Il rosato che non ti aspetti, SanGervasio

Cantine, Rosè, Storie di Vigne, Vino
Gennaio. Non si sa bene come ma ci siamo riusciti. Superstiti delle infinite cene delle feste, tra vigilia, Natale e Capodanno, ora un nuovo anno si apre davanti a noi. L'iscrizione in palestra è forse stata per molti la prima buona azione, per smaltire tutte le leccornie di cui ci siamo ampiamente abbuffati (maledetta la nostra ingordigia!). Però... al buon vino non si può mai dire no. Ora che le feste sono finite (quasi, manca l'Epifania), avremo comunque un'altra ottima scusa per bere: l'aperitivo! Anzi, siamo ancora più giustificati. Feste finite, ferie finite, ritorno traumatico al lavoro e... tac! Il venerdì si trasforma nel nostro apri fila del relax totale, il weekend è la nostra benedizione tanto attesa, e dalle 18 scatta l'ora dell'aperitivo. Momento di intr...