fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Vigna Cunial, l’eccellenza del vino biologico

Da una piacevole chiacchierata con Umberto ed Emilio Cunial, è nata un’interessante intervista su come l’azienda di famiglia si affacci al panorama enologico italiano… Vi presentiamo Vigna Cunial!

Gianmaria Cunial, fondatore dell’azienda.

Dove e come nasce il progetto Vigna Cunial?

L’azienda nasce fin da subito come realtà biologica, alla fine del 2001. Nostro padre Gianmaria, dopo aver svolto diverse analisi agronomiche legate al territorio, si è accorto del potenziale di questi terreni abbandonati. Da qui nasce la decisione di fondare Vigna Cunial-Azienda Agricola Elena.

Non solo vino quindi?

Esattamente, il background da agronomo di nostro padre e il totale recupero del territorio hanno permesso una produzione ortofrutticola di stagione oltre alla coltivazione biologica di girasoli, grani e cereali antichi, e olio extravergine d’oliva.

Quali sono le principali motivazioni che vi hanno spinto ad abbracciare una filosofia produttiva di tipo Biologico?

Vigna Cunial non nasce da una riconversione Bio, ma da una scommessa totalmente ex novo del fondatore. Siamo infatti tra le prime aziende in Emilia Romagna a certificazione biologica.

Affianchiamo ad una produzione dei più tradizionali vitigni della zona, quali la Malvasia di Candia Aromatica e la Croatina, nuove ed interessanti sperimentazioni in termini di uvaggio. Come il nostro Syrah Riserva Bio: ottenuto tramite l’invecchiamento in barrique di rovere francese, è un vino deciso, potente e strutturato, che risulta comunque di facile beva.

Non avendo il beneficio di provenire da una zona territoriale prestigiosa, quali sono i motivi per cui un consumatore dovrebbe scegliere un vino Vigna Cunial dei Colli di Parma?

Il Monteroma e il Valle di Sivizzano.

Per il piacere di sorprendersi con la scoperta di vini assolutamente atipici, come la Malvasia dell’Emilia IGT Monteroma Brut BioDall’altro lato, Vigna Cunial si impegna da sempre nella produzione di vini che rispecchiano totalmente il filo conduttore tra vino e territorio.

Se, invece, si dovessero eleggere due cavalli di battaglia all’interno della gamma dei vostri vini, quali sarebbero ?

Come vino rosso, la Barbera dell’Emilia IGT Primorosso Bio . Per i vini bianchi invece proporrei il Sauvignon dell’Emilia IGT Valli di Sivizzano Bio .

Tutti i vini di cui abbiamo parlato in questo articolo li trovate sulla app e sul sito di Winelivery, dove potrete comodamente ordinarli e riceverli entro mezz’ora a casa vostra!