fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

DAL TENNESSEE ALLA TUA POLTRONA: NATI PER IL WHISKEY

Jack Daniel’s, il whiskey più amato da oltre due secoli

C’è un Jack famoso che nella mia memoria urla, con il vento fra i capelli dalla prua di una nave, “Sono il Re del mondo!”

E non c’è nulla di più vero, amici del whiskey in poltrona, ma non è il Jack di Titanic il protagonista della storia che stiamo per raccontarvi.  

Il Jack, Re delle nostre serate fra amici o di contemplazione davanti ad un buon libro, è un Whiskey, originario del Tennessee, che ha fatto la storia e la fa tutt’ora, da oltre 150 anni.

Nessun mistero, sicuramente è stato il compagno fidato di più d’una delle vostre serate, liscio o miscelato, ad esempio con la Coca Cola: signori e signore, rullo di tamburi per accogliere ora fra noi… il Jack Daniel’s.

Jack Daniel’s è il whiskey più amato d’America e non solo: negli ultimi quasi due secoli di produzione ha acquistato notorietà e fama in tutto il mondo grazie a quel suo sapore unico che lo rende inconfondibile rispetto a tutti gli altri Whiskey sul mercato. 

Come nasce questo Whiskey?

Il nome del whiskey deriva dal suo fondatore, Jasper Newton Daniel detto dagli amici ed in famiglia semplicemente “Jack“. 

La storia narra che il nostro Jasper Newton nacque in una famiglia composta da ben tredici figli e che, già all’età di 13 anni, divenne proprietario di una distilleria a Lynchburg, in Tennessee. Nel corso degli anni, Jack aveva appreso praticamente tutto quello che c’era da sapere sulla produzione di whiskey e, non appena entrò in possesso della liquoreria, si concentrò sul processo di filtrazione.

Jack aveva infatti capito l’importanza di filtrare il whiskey con carbone vegetale ricavato dal legno d’acero: nonostante fosse un metodo dai tempi più lunghi e dai costi maggiori, la qualità della produzione risultava pregevolmente più alta.

L’eccellenza e la notorietà raggiunta dal suo whiskey in poco tempo permise a Jack Daniel di registrare il marchio e la ricetta nel 1866, rendendo di fatto la sua distilleria la più antica del paese.

Jack Daniel’s Whiskey Old No. 7… una leggenda 

Prodotto principe del nostro Jack è sicuramente il famoso ed apprezzato Old No. 7, dall’inconfondibile bottiglia rettangolare e dall’iconica etichetta nera, riconoscibili a colpo d’occhio fra scaffali e scaffali di altre bottiglie.

La leggenda del suo No. 7 sulla bottiglia ha diverse versioni, sono molti gli aneddoti riconducibili a questo numero: c’è chi dice che Mr. Jack avesse 7 fidanzate, oppure che il modo in cui scriveva la “Jsomigliasse ad un 7… alcuni sostengono invece che avesse scelto il 7 semplicemente come suo numero fortunato. 

Inutile mentire, non sappiamo quale sia la verità: il mistero circa la scelta del numero 7 per la sua produzione principe resterà per sempre un segreto… faccenda che sicuramente rende questo whiskey ancora più affascinante!

Metodo Jack Daniel’s: filtrato attraverso il carbone “goccia a goccia”

Filtrato goccia a goccia attraverso tre metri di carboni attivi di acero, questo il metodo di creazione del whiskey studiato da Mr. Jack. Il Tennessee Whiskey non segue un calendario: è pronto solo quando lo dicono i Master Distiller dell’azienda: lo giudicano dal suo aspetto, dal suo aroma e naturalmente dal suo sapore. 

Così faceva Jack Daniel stesso più di un secolo fa, ed ancora oggi viene seguito lo stesso metodo.

Ma voi vi chiederete… Cosa contiene questo whiskey? Cosa lo rende diverso?

Jack Daniel’s è prodotto da un mash, ossia dalla miscela di tre cereali

  • 80% di mais, proveniente dal cuore degli Stati Uniti (Indiana, Illinois e Kentucky)
  • 8% di segale, coltivata nella zona di Red River Valley (Minnesota e Dakota)
  • 12% di orzo maltato, proveniente dal Wisconsin

L’acqua è un altro degli ingredienti fondamentali in grado di influenzare in modo determinante il gusto del whiskey, nel caso di Jack Daniel’s l’acqua utilizzata proveniente direttamente dalle sorgenti site vicino alle distillerie.

Last but not least, come direbbero giustamente i nostri cugini americani, sono proprio le botti di conservazione del prodotto ad influenzarne piacevolmente il sapore: costruite direttamente dall’azienda Jack Daniel’s, sono composte da legno rovere bianco e vengono assemblate a mano come una volta.

Jack Daniel’s non è un prodotto solo per veri uomini?

Assolutamente no: Jack Daniel’s è un whiskey per i veri amanti della categoria, ma per soddisfare anche i palati più dolci ha inserito negli anni e nel proprio ventaglio di proposte un whiskey sicuramente più morbido ed “affabile” – passateci il termine.

Nasce così Jack Daniel’s Honey, un mix del classico Jack Daniel’s Old No.7 con l’aggiunta di un liquore al miele finemente lavorato

Il risultato è un gusto dolce, liscio, speziato e con sfumature floreali. Al naso giungono le classiche note di caramello e quercia carbonizzata seguite da fiori d’arancio e, ça va sans dire, di miele.

Al palato è denso e cremoso con note di vaniglia, legno tostato e frutta.

Diverso da tutti gli altri prodotti, Jack Daniel’s Honey è un delizioso e sofisticato Jack capace di trasmettere tutto il carattere deciso di Jack Daniel’s Tennessee Whiskey con un tocco di dolcezza creato dal sapore avvolgente del miele.

Fatevi incantare anche voi dai profumi di questo whiskey, animando il vostro dopocena con Jack… Come come, ti manca la bottiglia a casa?

Nessun problema: a questo pensa Winelivery, in un solo click direttamente a casa tua!