fbpx
mercoledì, Luglio 28Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Wine & Beverage

MINE WINE: 11 TERRE PER UNA SOLA ETICHETTA

Cari Wineliver, se come noi siete amanti del vino vi sarete sempre posti quelle domande esistenziali a cui non avete mai dato una risposta del tutto soddisfacente.

Come si produce un vino? Come vengono scelti gli uvaggi al suo interno? Da dove nasce l’idea? 

Ebbene oggi vi sveleremo il segreto, molto semplice in realtà… Sono due gli elementi necessari: passione e soprattutto creatività.

Vogliamo parlarvi di un progetto ambizioso che racchiude in sé tutte le caratteristiche del territorio. Un progetto che nasce da una donna coraggiosa, che ha voluto creare un vino unico nel suo genere, a cui nessuno aveva mai pensato finora. Stiamo parlando di Mine Wine, il progetto di Giusi Scaccuto Cabella.

Mine Wine un nome che la dice lunga su quanto questo vino rappresenti completamente il suo sogno. Mine Gavi Docg è un bianco piemontese, che nasce da 11 terroir diversi, un nobile bianco piemontese, che racchiude in sé l’essenza stessa del Gavi. Siete pronti a scoprirne di più?

Un vino dall’anima piemontese

Bosio, Capriata d’Orba, Carrosio, Francavilla Bisio, Gavi, Novi Ligure, Parodi Ligure, Pasturana, San Cristoforo, Serravalle Scrivia e Tassarolo: in altre parole le 11 terre del Gavi: l’area di produzione si estende su poco più di 1500 ettari ed è divisa in tre terroir. E’ da qui che è partita Giusi per realizzare il suo Mine Gavi Docg, attraverso la conoscenza trentennale di questi Comuni dalle caratteristiche estremamente diverse.

I paesaggi del Gavi sono un alternarsi di vigneti, boschi, montagne, pianure e castelli nell’arco di una manciata di chilometri da Parodi a Pasturana. La geologia del Gavi è quanto di più ricco e complesso si possa immaginare, suddivisa in tre fasce, che incidono fortemente sulle caratteristiche del vino. Tutto parte dall’idea di mettere insieme le caratteristiche tipiche dell’intera area di produzione del Gavi DOCG in un’unica bottiglia. Giusi, è cresciuta professionalmente nel territorio del Gavi Docg, conosceva i produttori di uve e di vino, la complessità geologica dei suoli, le diverse altitudini e caratteristiche dei vigneti e delle uve prodotte, e così ha pensato di sfruttare al meglio tutte queste conoscenze.

Ecco l’idea originale di produrre l’unico Gavi Docg scegliendo le migliori e rappresentative uve Cortese coltivate nell’intero territorio di questa denominazione, dalle 11 terre che si possono fregiare dell’appellativo Docg. Il Cortese è infatti l’uva regina del territorio del Gavi e ne costituisce per il 100% la Docg. In un territorio complesso, l’uva Cortese si arricchisce in profonde sfaccettature, esprimendosi in modo originale a seconda della zona. Ed a poco a poco nasce così la bottiglia Gavi Docg Mine 11 terre.

11 terre in un solo vino

Ad oggi non esiste un altro vino che rappresenti così integralmente tutti i caratteristici terroir del Gavi. La geologia di questo territorio è quanto di più ricco e complesso si possa immaginare. Nella parte nord di Gavi, tra Tassarolo e Novi Ligure, sulle dolci colline di boschi di robinia e quercia, i suoli sono segnati dalle terre rosse, composti da ghiaie, antichi depositi alluvionali e argilla rossa, che conferiscono ai vini opulenza nei profumi e buona struttura.

Nelle terre di mezzo, tra Serravalle, Gavi e San Cristoforo, i suoli sono composti da marne e arenaria, che danno bianchi carichi di sapidità, nerbo e mineralità. A sud, infine, ci sono le terre bianche, proprio dove si avvicinano gli Appennini e i rilievi si fanno più irti, tanto da trovare le marne Serravalliane. Questi suoli donano ai vini finezza e longevità. La scelta delle percentuali di ciascuna terra tiene conto dell’andamento dell’annata e di come si sono espresse le zone nel corso della stagione. Una sfida ardua per Giusi, che ha dovuto capire e armonizzare questi terroir per raccoglierli in un unico vino. 

Mine Wine è un vino di carattere, un vino che rispecchia in tutto e per tutto la sua creatrice. Donna creativa, dalla personalità, tanto complessa quanto sfaccettata; per questo vino è stato infatti scelto un nome che rappresenta la sintesi di ciò che è: un prodotto pensato, progettato, sviluppato e realizzato tutto da Giusi, da qui il nome Mine, il mio vino. 

Mine Gavi DOCG è un vino persistente e complesso che può essere facilmente abbinato a una grande varietà di piatti, una produzione unica ed è la prima volta che viene prodotto un vino che può essere considerato l’Ambasciatore di un’intera area DOCG.  

Lasciatevi conquistare anche voi dalle note di Mine Wine, con Winelivery in 30 minuti arriva alla vostra porta!