fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

PATRÓN TEQUILA: IL MESSICO IN SALOTTO

Tutta la tradizione messicana, goccia dopo goccia

Fa freddo, fuori piove, in questo ufficio il più arlecchino è vestito antracite.
La tristezza ed il grigiore della città mi pervadono, il #maiunagioia mi possiede, il mio umore ha il colore del cielo, non so se sono in grado di rispondere ad una domanda senza ringhiare.

Ho bisogno di colore, ho bisogno di caldo, di profumo, di quel viaggio in Messico che ancora non ho fatto ma che puntualmente immagino ogni sera coricandomi a letto.
Ho bisogno di maracas, di sombrero, di poncho, d’una pignatta da prendere a mazzate come farei con la mia routine.
Ho bisogno delle poesie di Frida Kahlo, di un amore che mi porti il sogno, il caffè e la poesia.
Ho bisogno di bambole messicane, di camice floreali, di fiesta e di siesta.
Ho bisogno di enchiladas e tequila… E so che non sono sola, cari amici de “Messico e Nuvole, la faccia triste dell’America” ed è subito coro.

Non è Tequila, è PATRÓN

Solito principio: se oggi non posso portare me medesima in Messico, come porto il Messico nel mio salotto, senza sforzi? Frida Kahlo non si può, la camicia floreale si ma che freddo, la tequila…?
La tequila si, la tequila ve la consegniamo noi di Winelivery in soli 30 minuti.

E che tequila? Non una tequila qualsiasi, Tequila Patrón.

Proprio nel cuore del sognato Messico, nella regione di Jalisco, è sita l’antica e sontuosa Hacienda Patrón, che solo nel leggere la parola “hacienda” sento un brivido d’euforia lungo la schiena.
La grande distilleria che produce questa tequila ultra-premium, è da molti considerata come una delle migliori al mondo: la principale materia prima utilizzata sono i soli cuori di agave blu, coltivata dagli ‘jimadores’ dell’azienda nei terreni vulcanici delle colline adiacenti.

L’agave scelta da Patrón è una varietà di gran pregio nota come “Weber”: la pianta impiega un minimo di otto anni per arrivare a maturazione e raggiungere il livello zuccherino necessario per produrre una tequila così raffinata.

La ‘Piña’, cioè il cuore, viene tagliata e cotta in piccoli forni in muratura per ben tre giorni, il succo che ne deriva viene poi fatto macerare, fermentare ed infine distillato attraverso una combinazione unica di metodi tradizionali e tecnologie all’avanguardia.
In hacienda tutto il processo viene svolto artigianalmente: dal taglio, alla cottura delle agavi passando per l’imbottigliamento nelle iconiche ed eleganti bottiglie, incartate e impacchettate una ad una.

Patrón è da sempre garanzia di qualità, una tequila prodotta manualmente, dal gusto morbido e dagli aromi pregiati.

Come gustarla questa Patrón?

Sicuramente liscia, per godersi al meglio gli aromi pregiati di cui parlavamo.

Ma non solo, Tequila Patrón è infatti molto versatile ed adatta ad una mixologia creativa: vi suggeriamo la ricetta del Jalisco Mule, con ginger beer e succo di lime… facile, fresco e gustoso.

A Todo México, Gente de Winelivery!

Tequila Patrón: da Hollywood alla festa del papà

It’s not a tequila, it’s a PATRÓN” è proprio il motto che contraddistingue la nostra amica messicana: un must non solo fra gli amanti della tequila in genere ma anche fra i divi di LA.
La ritroviamo nel film “Vanilla Sky” quando niente popò-di-meno che Tom Cruise la ordina a bancone come “sua preferita” ed in “Al centro del mirino” con Clint Eastwood che non sorseggia altro.
E la tua celebrity più famosa chi è?
Perché la mia è mio padre, al quale per la festa del papà non regalerò altro: non la solita cravatta, ma una bella bottiglia da sorseggiare goccia a goccia per assaporare tutto il Messico in poltrona, al caldo del suo salotto.

Eri anche tu in cerca del regalo perfetto per “il tuo vecchio”?
Ci pensa Winelivery: tutta la tradizione messicana da te in soli 30 minuti ed alla temperatura ideale.