fbpx
martedì, Ottobre 26Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Wine & Beverage

BRAULIO: NATURA E MAGIA, NEL CUORE DELLA VALTELLINA

Si dice che per scoprire qualcosa di davvero speciale bisogna avventurarsi fuori dai sentieri battuti”.

Sappiamo Winelover che come noi siate amanti dell’avventura e delle nuove scoperte, oggi il nostro viaggio all’insegna della fantasia ci porta in una località nuova, ricca di storia e tradizione ma soprattutto ricca di verità.

Oggi vi portiamo a Bormio, in Valtellina. Un paesaggio che può sembrare impervio ma che custodisce un fascino inaspettato.

Ingredienti semplici, erbe di qualità ed un pizzico di magia… Sapete di cosa stiamo parlando?

Parliamo dell’ amaro 100% naturale, dal sapore delle montagne della Valtellina, la cui ricetta è ancora un segreto ma vive ed anima ancora oggi il cuore di questa località. Amaro Bràulio nasce a Bormio oltre 140 anni fa ed oggi, come allora, viene prodotto con la stessa cura e dedizione utilizzando alcune delle migliori erbe della tradizione di montagna per donare un gusto forte e unico proprio come la Valtellina.

Nato e custodito dalle Montagne

È alle pendici del Monte Braulio, situato nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, che si raccolgono alcune delle erbe, dei fiori, delle radici e delle bacche utilizzate per la sua preparazione.

Qui nasce la sua storia, ad un altitudine di 2,979 metri il Monte Braulio è raggiungibile con relativa facilità attraverso sentieri, pendii erbosi, ghiaioni e ripidi ammassi di pietre.

Su questa montagna nasce il leggendario amaro col gusto magico di un’antica ricetta immutata dal 1875.

Un bouquet di montagna composto da alcune erbe tra cui l’Achillea, l’Assenzio, la Genziana e il Ginepro, erbe di prima qualità lavorate con rispetto e tradizione.

Bràulio invecchia in botti di rovere di Slavonia, la lenta maturazione unitamente alla gradazione alcolica di 21° e alla naturalità della sua formulazione, creano in questo amaro un equilibrio di sapori e un bouquet aromatico incomparabile.

Dalla versione classica si distingue Braulio Riserva, prodotto in quantità limitata e naturale al 100%, segue un metodo di filtrazione delicato che gli conferisce un aspetto più denso e un contenuto alcolico leggermente superiore rispetto alla versione classica con un sapore e un aroma più intenso. Piacevolmente alcolico, con intense note di erbe verdi e resine, aromi di radici e legni, si può degustare liscio a temperatura ambiente. Classico o Riserva, Braulio è tradizione e qualità ed una vera delizia per il palato.

Metodo Braulio, una ricetta di tradizione e scienza

Il segreto non è custodito in una botte, il segreto è la botte. Bràulio è ancora oggi prodotto in Valtellina, nelle cantine di Bormio, secondo la storica ricetta tradizionale che rimane un segreto di famiglia ben custodito.

La ricetta di Amaro Bràulio è unica e irripetibile, frutto di un’intuizione organolettica e di una profonda preparazione farmacologica.

Scoperta del farmacista Francesco Peloni si è tramandata fino a oggi, portata sulle nostre tavole con estrema autenticità e naturalezza, proprio come gli ingredienti che la compongono.

Nell’ottocento il farmacista creò Amaro Bràulio, senza mai rivelare quante e quali erbe avesse utilizzato se non al proprio figlio Attilio, che nel 1936 pubblicò un prezioso opuscolo dall’emblematico titolo “In herbis salus”, svelando solo in parte la ricetta dell’amaro.

Intenso e dai profumi veri è Braulio, l’amaro 100% naturale che custodisce il vero segreto delle alpi italiane!

Viaggiate con noi alla scoperta della Valtellina… Con Winelivery Braulio arriva a casa vostra in soli 30 minuti! Cosa state aspettando?