fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Le Sette Aje, 100 anni di bontà e genuinità!

Winelivery vi conduce nella centenaria cantina delle Sette Aje

“Le Sette Aje” ha una storia di passione, tradizione e famiglia lunga cent’anni ed estesa per 7 ettari di terreno nella soleggiata Sicilia, lungo le sponde del fiume Belìce. Una storia tanto antica nel cuore quanto recente sulla carta.

La nascita delle Sette Aje

Intorno al 1916 il signor Leonardo acquistò e curò i primi terreni da un ricco proprietario terriero e in quell’occasione, ebbe fiuto concludendo l’affare ottenendo i terreni da passare insieme alla passione per l’agricoltura, ai suoi numerosi eredi. Così successe e, da allora, si sono susseguite tre generazioni di appassionati agricoltori ed esperti artigiani del vino finché, con la quarta generazione, la passione si è evoluta acquistando una forma più concreta. Rosalia, Cristina, Agata e Gabriella, sotto l’occhio esperto di papà Leonardo (che porta lo stesso nome del nonno), decisero di dar vita alla società agricola “Le Sette Aje”, gestendo in concerto l’azienda, occupandosi ognuna di una specifica area di business, con la sintonia e l’armonia che solamente un’azienda a conduzione familiare assicura.

La produzione delle Sette Aje

“Le Sette Aje” è attiva in due principali produzioni: l’olivicultura, con 800 piantine di ulivo tipiche della zona della Valle del Belice, e la viticultura con le stesse varietà autoctone che nonno Leonardo curava cento anni fa, il Grillo e il Catarratto. A queste sono state aggiunte negli anni altre varietà: il Moscato, la Palava, il Carricante e il Nerello Mascalese. I vigneti si trovano nella zona di Contessa Entellina (PA), sulle colline poco lontane dal ramo sinistro del fiume Belìce, con vista sulla famosa Rocca d’Entella, luogo di forte interesse archeologico e patria dell’antico popolo degli Elimi.

Il 19 aprile 2017 è il giorno in cui le quattro sorelle stapparono la loro prima bottiglia di Grillo Canaddunaschi 2016, attualmente unico prodotto vinicolo della società, ed il frutto di un attento processo di qualità che parte dalla cura del vigneto ed arriva nei calici di chi lo degusta. Realizzato in soli 3500 esemplari, ha il colore dell’oro e il profumo di un cesto di frutta autunnale. Si contraddistingue per un sapore ampio e rotondo, assolutamente unico nel suo genere. Recentemente è stato premiato con il prestigioso “The WineHunter Rosso” e sarà presentato il prossimo 10 Novembre in occasione della Bio&dynamica, all’interno del famoso Merano Wine Festival.

Cosa aspetti a provarlo? Solo da Winelivery lo trovi in anteprima!