fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Champagne: il primo grande mercato quello russo

Champagne: il primo grande mercato quello russo

Appena lo Champagne fu tappato nel modo giusto, prese il via il suo commercio su larga scala; perché i Francesi, in fondo, il vino lo sanno fare ma lo sanno soprattutto vendere. Il mercato più interessante fu subito quello russo. Tutte le Maison francesi facevano a gara a esportare centinaia e centinaia di casse ogni anno nelle cantine dei ricchi russi. Un po’ come succede ancora oggi. Alla fine c’erano più bottiglie di Champagne pregiate in Russia che in Francia. Tanto che quando gli Ufficiali transalpini impegnati nella campagna di Russia del 1812 al seguito del loro amato Napoleone, entravano nelle dimore nobiliari, la prima cosa che facevano era precipitarsi in dispensa o nei sotterranei alla ricerca delle preziose bottiglie. Non avendo tempo da perdere nelle razzie, perché il loro compito era quello di avanzare, le aprivano velocemente con un colpo secco delle loro corte sciabole, chiamate Sabre, e ancora oggi è in auge il termine Sabrage per indicare questo sistema di apertura, effettuato solo per motivi scenografici da qualche mano esperta.

Alessandro-II-di-RussiaTra i nobili russi che maggiormente apprezzavano e acquistavano lo Champagne c’era lo Zar Alessandro II, che si riforniva soprattutto dalla Maison Louis Roederer. Quando Alessandro divenne Imperatore cominciò a temere gli attentati. Fino a immaginare improbabili micro ordigni che potessero essere nascosti all’interno della bottiglia scura o nell’incavo della bottiglia stessa. Così iniziò a dirottare la sua attenzione verso bevande meno “pericolose”, almeno nella confezione. Per non perdere un così prezioso cliente, nel 1867 il noto marchio francese fece fare, apposta per lo Zar, il Cristal, Champagne tutt’ora di grande pregio, in una bottiglia del tutto trasparente e dal fondo assolutamente piatto. Questo vino, a lungo esclusiva della corte russa, fu messo in commercio per tutti gli estimatori solo a partire dal 1945.


by Franco Faggiani

http://www.goodwines.tips

 

Comments are closed.