fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Champagne Albert Demilly, vini dalle terre Champagne-Ardenne

La Valle della Marna. Esiste forse un posto migliore dove degustare dell’ottimo champagne?

Questa regione a sud di Parigi così ricca di varietà di vigneti si trasforma in un paradiso dei sensi, dove l’olfatto è stimolato dalle più pregiate qualità di uva, destinate a diventare vini espressione di genuinità e di duro lavoro, accompagnato da una selezione sempre più affinata con il passare degli anni.

Il vino più famoso del mondo, lo Champagne, regna qui sovrano.

Nel cuore delle grandi tradizioni vinicole, Albert Demilly, piccolo viticultore, ha saputo donare passione e devozione in questa attività così antica, riuscendo a creare un continuum tra la sua esperienza e le nuove generazioni, coinvolgendo i suoi figli Thomas e Aline nella produzione di Champagne di grande valore.

Partendo da strumenti moderni e performanti, ha deciso di creare il proprio marchio prendendo il nome dal padre. Unendo tradizione e modernità, dedica anima e corpo a questo mestiere riuscendo a creare così il mix perfetto per realizzare uno Champagne eccellente, che rispecchi in toto la lavorazione attenta e sapiente da cui prende forma.

I loro vigneti sono situati a Bisseuil, un’autentica città agricola e viticola nel cuore della regione Champagne-Ardenne, meglio conosciuta come crocevia dei vigneti.

I principali vigneti, coltivati su 13 ettari, sono il Pinot Nero, con aromi di frutti rossi, il Pinot Meunier, che dona dolcezza aromatica e rotondità, e infine lo Chardonnay, con note floreali e agrumate, che conferisce ai vini finezza ed eleganza.

I punti di forza della loro produzione e del savoir- faire risiedono sicuramente nella pratica di una cultura ragionata e rispettosa dell’ambiente, con il raccolto effettuato manualmente, in modo da permettere una corretta selezione dei grappoli, rispettando l’integrità delle bacche.

La lavorazione dell’uva si presenta quindi come una successione di passaggi accurati, partendo da una pressione dell’uva lenta, per ottenere succhi chiari, e una decantazione  naturale della durata di 24 ore.

La sua fermentazione è di duplice natura: una alcolica, durante la quale lo zucchero viene convertito in alcool, e l’altra malolattica, per ridurre l’acidità del vino. Queste fermentazioni sono state fatte precedentemente in botti di rovere. Oggi i serbatoi smaltati o in acciaio inossidabile fanno parte delle nuove tecnologie di vinificazione, che lasciano però inalterata la qualità del vino in tutte le sue proprietà.

Per scoprire tutti gli altri segreti di questi vini, la Francia, e in particolare la regione Champagne-Ardenne, vi aspetta a braccia aperte!

Se invece vi basta “viaggiare con il gusto” ed essere trascinati in un vortice di sapori sublimi, non dovete far altro che ordinare qui il vostro vino.

Buona degustazione!