fbpx
Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

sommelier

Tappi per vino a vite e sintetici, che orrore! …. O forse no?

Tappi per vino a vite e sintetici, che orrore! …. O forse no?

alfabeto di winelivery, sommelier
Ammettiamolo: abbiamo affrontato anni di discussioni e perplessità circa il miglior materiale per i tappi delle nostre care bottiglie di vino e ancora siamo cittadini della terra di mezzo, confusi come le zanzare a Novembre, neutrali come la Svizzera… Simpatizzanti del sughero come l’italica tradizione ci suggerisce, ma è effettivamente meglio o dobbiamo iniziare a mettere in dubbio le nostre convinzioni a favore dei più moderni tappi sintetici e/o a vite? Avvistata una bottiglia con tappo a vite, questa verrà immediatamente posizionata nel nostro scompartimento vino mentale a metà fra le “vere” etichette, quelle buone con il tappo in sughero, ed il vino in brik, polo negativo indiscusso. Chiarissimo, siamo fan della vite ma, per l’amore del cielo, del tappo a vite giammai. E c
L’Estate è un lontano ricordo? Torna in Vacanza con questi fantastici Vini di Principi di Butera!

L’Estate è un lontano ricordo? Torna in Vacanza con questi fantastici Vini di Principi di Butera!

Principi di Butera
Benvenuti in Sicilia, terra calda, viva e dove c' é solo l'imbarazzo della scelta a tavola e anche nel vino! Come vi abbiamo raccontato nello scorso articolo , proponendovi un'insolito Nero D'Avola spumantizzato, la Cantina Principi di Butera é un'eccellenza regionale. La tenuta si  trova in provincia di Caltanissetta, nel cuore della Sicilia, e si estende nelle  antiche terre del Feudo Deliella. Comprende 320 ettari di terra di cui oltre 170 vitati con nuovi impianti, in un terroir esclusivo, reso tale da un clima caldo e arido che ottimizza lo sviluppo e la perfetta maturazione delle uve, dalla brezza marina che infonde il suo influsso benefico sui vigneti ed infine dalla luce calda e forte, tipica della zona sud dell’isola. Oggi, grazie al fondamentale contributo della Sommelie
Sicuro di sapere tutto sul Vermentino? Eccoti 5 curiosità imperdibili!

Sicuro di sapere tutto sul Vermentino? Eccoti 5 curiosità imperdibili!

sommelier, vinobianco, vinoedaltro
Se ami i vini freschi, fruttati e incredibilmente versatili, probabilmente quello che stai cercando è un Vermentino. E' uno dei vini bianchi più famosi d'Italia. In molti credono di conoscerlo bene. Spesso però, non è così! Winelivery è pronta a correre in vostro aiuto, con una piccola guida che vi aiuterà a stupire i vostri amici durante la prossima cena estiva. 5 curiosità imperdibili sul Vermentino Partiamo dall'origine. Il Vermentino è un vitigno antico dalla provenienza incerta. Alcuni pensano che sia stato importato dalla penisola iberica, altri che provenga addirittura dall'Oriente. Sappiamo per certo che a portarlo in Italia furono i nostri cugini d'oltralpe, prima in Liguria e successivamente in Sardegna passando per la Corsica. Uva a bacca bianca di media grandez
5 cose che forse non sai sul Nero d’Avola

5 cose che forse non sai sul Nero d’Avola

sommelier, vinoedaltro
Dici Nero d’Avola e pensi alla Sicilia. Quasi fosse un sinonimo della regione più interessante del panorama vinicolo nazionale. Non a caso è proprio il Nero d’Avola a rappresentare ancora oggi il vitigno a bacca rossa, autoctono, cioè tipico del territorio, più coltivato in assoluto sull’isola. Pronti a scoprire qualche curiosità sul Nero d’Avola e su alcune delle sue più moderne espressioni? Ecco le prime 5 cose da sapere sul Nero d’Avola Iniziamo con un po’ di numeri. La Sicilia è la regione italiana con la maggiore superficie vitata. Si parla di circa 110mila ettari a vigneto, suddivisi in diversi distretti vitivinicoli. Di questo sterminato territorio, circa il 20%, poco meno di 20mila ettari, è coltivato a Nero d’Avola. Grazie a un vigneto così esteso, e soprattutto grazi
Prosecco e Champagne: la differenza è solo nel prezzo?

Prosecco e Champagne: la differenza è solo nel prezzo?

Bollicine, sommelier, winestories
Scopri con Winelivery le principali differenze tra i due spumanti più amati nel mondo Iniziamo con un dato. Da qualche anno l'Italia produce più vino della Francia. C'è stato il tanto agognato sorpasso! Buona parte del merito di questo risultato va riconosciuto al Prosecco che, da fenomeno planetario quale ormai è diventato, ha trascinato l'Italia verso un obbiettivo semplicemente impensabile fino a pochi anni fa. Ma c'è un altro dato che dovremmo sempre tenere presente. I francesi producono sì meno vino degli italiani. Ma a conti fatti guadagnano molto di più. E anche in questo caso il merito di questo risultato spetta alla più famosa bollicina di Francia, lo Champagne che rispetto all'italico Prosecco costa mediamente molto di più. Ma per quale motivo i francesi riescono a farsi p
Le 4 domande più frequenti rivolte a un sommelier

Le 4 domande più frequenti rivolte a un sommelier

Notizie, sommelier, vinoedaltro, winestories
Winelivery ha raccolto le domande che spesso vengono poste ai sommelier, alle quali l'Accademia Internazionale Degustibuss ci ha aiutato a rispondere. Spesso la figura del Sommelier, all'interno del contesto ristorativo e non, viene interpretata in modo ambiguo da persone non pratiche del settore enologico, quasi fosse uno stregone in grado di darci tutte le risposte, semplicemente osservando e roteando un calice. In realtà, l'arte della "sommellerie" fornisce gli strumenti per interpretare le caratteristiche principali di un vino alla figura professionale del Sommelier. Sta poi alla sua esperienza e competenza trarre conclusioni corrette. Noi di Winelivery abbiamo deciso di riportare un breve elenco con le 4 domande (e le risposte) più frequenti che ci poniamo osservando un Sommeli