Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

alfabeto di winelivery

L’alfabeto del vino – F… come Falanghina!

L’alfabeto del vino – F… come Falanghina!

alfabeto di winelivery, winestories
La storia narra di origini risalenti a colonizzazioni elleniche, come la maggior parte dei vitigni presenti nel sud del Bel Paese. La Falanghina si trova storicamente in due zone della campania: nel Taburno, ovvero le pendici meridionali di Montesarchio e Bonea, nei Campi Flegrei, in provincia di Napoli. L’etimologia del nome falanghina parrebbe avere più di un’origine: potrebbe essere figlia del Falerno Bianco, antico vino campano già conosciuto al tempo degli antichi Romanio o derivare semplicemente da “falange”, ovvero il palo utilizzato per mantenere i tralci, molto vigorosi, che non consentono una coltivazione ad alberello. Da ricerche recenti sul Dna del vitigno è stata evidenziata la presenza di due diversi cloni: uno beneventano e l’altro flegreo, differenti per forma e dimen
L’alfabeto del vino – E… come Etna DOC

L’alfabeto del vino – E… come Etna DOC

alfabeto di winelivery, winestories
Tra le più giovani DOC italiane troviamo l'Etna DOC, istituita con il decreto del 27/09/1. Questa particolare DOC accorpa vini prodotti nella provincia di Catania, precisamente nei comuni di Acireale, Aci Sant’Antonio, Belpasso, Biancavilla, Castiglione, Giarre, Linguaglossa, Mascali, Milo, Nicolosi, Paternò, Pedara, Pidemonte, Randazzo, Santa Maria di Licodia, Sant’Alfio, Santa Venerina, Trecastagni e Zafferana. Per poter ricevere la DOC è necessario che le viti siano cultivate e vinificate nel territorio della DOC. Quali sono i vini della DOC? Etna bianco Etna bianco superior Etna rosso Etna rosso riserva Etna rosato Etna spumante  Un po’ di storia… L’uomo apparve sulle terre siciliane nel lontano Paleolitico, 20.000 A.C., ancora più antiche sono le no
L’alfabeto del vino – C come… Cabernet Sauvignon!

L’alfabeto del vino – C come… Cabernet Sauvignon!

alfabeto di winelivery, winestories
Si dice che  il Cabernet Sauvignon abbia origini dall'Epiro, altre voci riferiscono che invece si tratti della vitis caburnica descritta da Plinio il Vecchio nel suo Naturalis Historia. Qualunque sia la sua storia questo vitigno ha origine francese, dalla zona di Bordeaux e venne importato in Italia dal conte Manfredo di Sambury nel 1820 .Il nome Sauvignon deriva dal francese sauvage -“selvaggio”.   Nel 1996 il dipartimento di enologia e viticoltura dell'Università della California a Davis, grazie a test genetici hanno dimostrato che il Cabernet Sauvignon è un incrocio, probabilmente spontaneo, risalente al XVII secolo, tra un vitigno a bacca rossa, il Cabernet Franc e un vitigno a bacca bianca, il Sauvignon Blanc. Il Cabernet Sauvignon viene anche usato per la