Storie, Racconti, Notizie sul mondo del Vino

Un tris marchigiano per sorprendere gli amici a cena

Tempo fa un amico, esperto degustatore, si divertiva organizzando una cena tra amici e facendo trovare ai suoi ospiti all’inizio della serata tre bottiglie coperte. Una bollicina, per iniziare la cena con un aperitivo soft, un bianco più o meno strutturato a seconda del primo piatto servito, e un rosso da abbinare al secondo. Il gioco si protraeva per tutta la cena. Ogni ospite doveva azzardare la provenienza e il vitigno di ogni etichetta e, soprattutto, alla fine del pasto doveva dare un’indicazione di quanto potevano costare i diversi vini. 

Quello che rendeva davvero felice il nostro amico esperto era riuscire sempre a sorprendere gli ospiti, proponendo vini fuori dall’ordinario, per provenienza, vinificazione o vitigno, ma soprattutto sorprendere tutti con un conto complessivo ben al di sotto delle aspettative. «Ci vuole poco – diceva il nostro amico – a sorprendere tutti con un Brunello da 100 euro». E come dargli torto?

Fontezoppa e 3 etichette marchigiane 

Metti una sera a cena. Una qualunque. Non serve un’occasione particolare per stupire gli amici. Le selezione che suggeriamo qui è insolita per provenienza, cantina e soprattutto per vitigni (rigorosamente autoctoni). Siamo nelle Marche, territorio meraviglioso ma non certamente nella TOP 10 delle mete enologiche italiane. La cantina è Fontezoppa, piccola realtà che produce con passione vini molto interessanti da vitigni tipici del territorio. Ed ecco la selezione:

Passerina Brut Jajà.

Bollicina piacevolmente floreale, da vitigno autoctono. Definirla semplicemente un’alternativa al classico Prosecco è abbastanza riduttivo. In realtà si tratta di un vino di grande personalità che volendo potrebbe anche accompagnare tutto il pasto. Quindi se vuoi “vincere facile” scegli un Prosecco. Se vuoi colpire i tuoi ospiti, questa è la bottiglia per te.

Colli Maceratesi Ribona 2016.

Ribona, o Maceratino, è un vitigno autoctono marchigiano che l’azienda Fontezoppa propone sia in versione ferma, quella che consigliamo qui, che spumantizzata con il Metodo Classico. E’ un vino bianco importante, di buona struttura e capace di reggere il confronto con qualunque primo piatto. Per valorizzarlo al meglio, abbiniamolo a uno spaghettino ai frutti di mare, magari con una punta di peperoncino per aumentarne il piacere.

Serrapetrona Doc Carpignano 2014.

Per chiudere in bellezza si può passare a questo strepitoso rosso prodotto con uve Vernaccia Nera in purezza. Un altro dei vitigni che Fontezoppa ha deciso di valorizzare al massimo, proponendola in diverse versioni, ferme o spumante, secco o dolce. Una delle note distintive di questo vitigno è una evidente speziatura. La morte sua? Una bella bistecca alla griglia con patate. A volte basta così poco per essere felici… Riuscite a immaginarlo?

La vera vittoria è il prezzo

Un tris di bottiglie che in termini di qualità non temono paragoni. Ma alla prova del prezzo? Quanto inciderà il prezzo del vino sul costo della cena? Il costo totale è di 40,50 euro totali, per i tre vini. ossia 13,50 euro a bottiglia. Ma acquistandole insieme nel pratico winebox targato Winelivery, il prezzo scende a 35 euro. Queste sì che sono soddisfazioni!